Del mio primo libro

Inviato da ebeMajor il Dom, 16/07/2017

Se la vita è una pagina bianca, lo è ancora di più per chi scrive. Per chi scrive, le pagine non possono restare bianche, c’è proprio un obbligo morale a riempire quel vuoto o, meglio, a rendere quel vuoto testimone di qualcosa che è in potenza dentro di noi e che si fa atto nel momento in cui la pagina bianca bianca si copre di caratteri. È un impegno, è un piacere, è un bisogno. Quando le pagine diventano tante e sono tutte interconnesse e si richiamano tessendo senso in una direzione comune, si chiamano libri. E quando i libri diventano pubblicazioni, è un sogno che diventa realtà.

Etichette